Covid-19: donazione cartucce emoperfusione EMAC/Jafron
27 Marzo 2020
Covid-19: accesso gratuito ai corsi FAD SONOSIM
15 Aprile 2020
Tutti gli anni

Avanti tutta! E Buona Pasqua!


Avanti tutta!!!

L'arrivo della Pasqua, quest'anno, coincide con uno dei periodi più difficili che il nostro Paese ed il mondo intero abbiano mai affrontato. Per questo motivo vogliamo farvi i nostri più sentiti auguri condividendo con voi quanto inviato dall'Amministratore Delegato EMAC, Mario Camia, all'inizio di questa settimana, a tutto lo staff.

Parole ricche di orgoglio, fiducia e consapevolezza di un Gruppo forte, unito e pronto ad affrontare qualunque emergenza, ma allo stesso tempo un invito a cogliere il messaggio di speranza portato dalla festa più solenne della religione cristiana.

Ne usciremo presto, più forti di prima.
Buona settimana a tutti!
Oggi inizia la settimana della S. Pasqua che in particolare quest’anno ci invita a riflettere sul vero significato di ciò che questa Ricorrenza rappresenta per la Religione Cristiana con il simbolismo della Passione e della Resurrezione, il Dramma della Perdita e la Speranza in un Futuro migliore, nella Resurrezione.

Sembra proprio descrivere il momento difficilissimo che siamo costretti ad affrontare in queste settimane e ci porta anche un messaggio di speranza, un invito a guardare oltre, ad avere la fiducia in un futuro, sicuramente diverso da prima, ma comunque una nuova possibilità di crescita nella ricerca di nuovi equilibri.

Le crisi fanno scoprire la vera anima delle persone, mostrano di che pasta si è fatti, costringono a gettare le maschere, enfatizzano punti di forza e debolezze.
Sono veramente orgoglioso della reazione che abbiamo avuto all’interno del nostro Gruppo, di come sia emersa chiara ed evidente la serietà professionale, la sensibilità Umana, l’abnegazione e lo spirito di collaborazione.

Grazie, grazie ancora di cuore a tutti per come avete reagito in questo momento di grave crisi.

Un ringraziamento ulteriore a chi è in prima linea, a chi è costretto a interfacciarsi quotidianamente negli Ospedali per rispondere alle urgenze e alle esigenze dei nostri Clienti, per cercare di soddisfare le loro necessità di materiali e apparecchiature malgrado tutte le difficoltà di trovare risposte adeguate dai nostri fornitori.

Abbiamo lavorato tutti per trovare soluzioni e nuove opportunità per essere parte attiva nel dare una mano alla Comunità cui facciamo parte in un momento così complesso.
Nei momenti difficili, le persone tendono a fidarsi di chi tiene i nervi saldi, ha risposte razionali, mostra empatia e tende ad unire e noi, ognuno nel proprio ruolo, abbiamo risposto in modo eccellente!

Ci siamo resi conto di trovarci tutti sulla stessa barca, inizialmente fragili e disorientati, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati e pronti a remare insieme, tutti bisognosi di confortarci e confrontarci a vicenda. Ci siamo accorti che non possiamo andare avanti ciascuno per conto proprio, ma solo insieme per superare la Burrasca e poter riprendere la rotta in sicurezza.

Le tempeste smascherano le vulnerabilità e lasciano scoperte quelle false e superflue sicurezze con cui altri hanno costruito le loro agende, i loro progetti, le loro abitudini e priorità.
Noi abbiamo invece colto l’opportunità di dimostrare solidità esprimendo i valori fondamentali delle nostre Mission Aziendali.

Ci metteremo mai la paura alle spalle?
Quando ci riprenderemo dalla recessione economica e sociale che questo virus ha provocato?
Torneremo, dopo un'inversione a U, quelli di prima?
Possiamo sognare un'estate "normale" di viaggi e distrazioni?

In Giappone, da secoli, esiste una tecnica chiamata Kintsugi.
Consiste nel riparare gli oggetti in ceramica che sono finiti in cocci dopo una caduta, un urto, un colpo imparabile. È un'arte, delicata ed estrema, che mette insieme i frammenti con un collante forte e una polvere d'oro.
Niente sarà più come prima, il vaso in frantumi non sembrerà come nuovo. Al contrario: le nervature mostreranno il trauma, saranno la mappa rivelatrice di una storia unica e irripetibile.
Ogni pezzo restaurato esce dalla produzione di serie e diventa unico, impreziosito dal metallo e dalla cura.

Avanti tutta, continuiamo così e non molliamo!
Ne usciremo presto e più forti di prima!

Buon lavoro a tutti e ancora Complimenti!

Mario Camia
Amministratore Delegato
E.m.a.c. S.r.l.